venerdì 6 ottobre 2006

A Quality Shoe

Questo a molti potrà sembrare un po' di cattivo gusto, forse puzzolente e probabilmente è entrambe le cose.
Beh, ragazzi, in parole povere, la vita delle mie scarpe preferite volge al termine: dopo anni ho trovato le degne sostitute e ne ho comprate 2 paia! Giàgiàgià...
Innanzitutto dovete sapere che non sono nè amante dello schifo nè attaccato agli oggetti, ma questa storia ve la devo proprio raccontare perchè sul serio questo paio di scarpe ne ha viste di tutti i colori e ne ha anche fatte un bel po'.
Già, chissà quanti chilometri si sono fatte, quanti salti, quanti voli, quante arrampicate, giocate a pallone! E solo ora dopo ben 5 anni sono riuscito a trovare qualcosa di simile anche se non completamente identico.
Consiglio agli amanti dell'igene e ai deboli di cuore di non ingrandire queste immagini e vi assicuro che potete ritenervi fortunati che non siamo ancora arrivati a digitalizzare gli odori e a trasmetterli sul web.
Per il resto non pensiate che per 5 anni abbia messo solo queste :-P, non arrivo a tanto, ma sì, ho cercato di tenerle bene perchè ci andavo pazzo, per questo sono sopravvissute alle più brutali operazioni di smantellamento da parte di mia mamma, sempre con una scusa diversa.
Ora purtroppo sono io a riconoscere che non se ne può proprio più di averle in giro per cui con questo giusto epitaffio le saluto!
E come mi ricorda un'adagio di Mark Knofler nell'album "The Ragpickers"... è bello avere una Quality Shoe!
Siate indulgenti con questo povero pazzo ;-)!
'notte
Andy

Nessun commento:

Posta un commento