martedì 28 novembre 2006

Beryl + Emerald che figata!!!

Ciao a tutti, un post veloce veloce per dirvi che ho installato Beryl e Emerald sia sul desktop (P43GHz + Nvidia GeForce FX 5700LE 256MB) che sull'ormai famoso KuBook (AMD AthlonXP 1.4GHZ + ATI Mobility Radeon 32MB).

Per chi non sa minimamente di cosa stia parlando... non mi resta che invitare a tollerare le mie gioie informatiche e magari a pazientare un attimino... infatti ho intenzione di mettere su YouTube un video con il risultato delle mie fatiche così da non lasciare dubbi di sorta nemmeno al più utonto dei windows users...

Intanto stuzzicatevi il palato con questo aperitivo:


Ovviamente non sono riuscito ad ottenere un risultato così... PERFETTO ma ho fatto del mio meglio ed è solo questione di tempo... posso ancora limare e imparare nuove cose dagli ottimi programmi di configurazione.

E ora 'notte a tutti che sono davvero cotto!!!
A domani

lunedì 27 novembre 2006

andy, 27 novembre 2006

grigio... le foglie cadono, tutto è spento, ovattato, assonnato.
Svegliarsi in una natura morta, il sole dietro una coltre di nuvole, una cappa che chiude il cielo.
Stagione di introspezione.
Stagione di letargo... il battito del mondo rallenta e si lascia dietro la vitalità dell'estate.
Tutto si ferma.
Quando come oggi l'autunno fa sentire tutto il suo peso sotto un cielo incolore, senza sfumature, provo una certa oppressione che nel fisico si traduce in voglia di letargo e nell'animo in una sottile apatia.
Oggi è così, non c'è il cielo azzurro a illuminare la festa dei colori autunnali... solo una luminosità fioca, di riflessi, non luce diretta, solo raggi filtrati e indeboliti che a mala pena riescono a darci l'idea che sia giorno.
Con questa atmosfera si perde il senso del tempo. Ogni ora è uguale a se stessa... viviamo un giorno già vissuto, fatto di ore, minuti e secondi, già visti. Non un segno che il tempo vada avanti. Non un alito di vento.
Solo un grigio freddo e immobile.
E per fare qualsiasi cosa ci vuole una decisione tripla, per uscire dal coro dell'immobilità che circonda...
Sarebbe più naturale non far nulla. Immedesimarsi nella stasi della natura e semplicemente contemplarla fino ad essere pervasi dal silenzio che oggi la domina, fino a capirla condividendone l'attimo di abbandono al riposo profondo.
Ogni giorno è diverso e ha il suo messaggio diverso per ogni persona.
Cari internauti, se vi va... scrivete qui sotto le vostre due righe su oggi... o su domani... o su quando volete.
Buon Tempo

... stanco e stravolto ...

un week-end da pazzi... Venerdì abbiamo cominciato a mettere giù la tesi con Matteo, poi sotto con l'esercizio (bastardo) di Scienza2 che devo ancora finire e consegnare mercoledì.

Venerdì sera con Erica siamo andati a Como a pattinare sul ghiaccio sempre con Matteo, Jessica e amici, è stata proprio una bella serata, era tanto che non uscivo tranquillamente per divertirmi senza incombenze varie tipo montare palchi, organizzare incontri... boh... ci vuole ogni tanto.

Sabato mattina si finisce di installare il computer del nonno, e si va al caro vecchio Liceo "Tenente Deborah" dove Erica e il suo gruppo Lilliput tengono un corso alla settimana a tema, sulle problematiche della globalizzazione e sull'immigrazione.

Tempo di tornare a casa, mangio qualcosa e via col Ritiro Cittadino degli adolescenti.
Da Sabato pomeriggio a oggi pomeriggio alle 4 ho vissuto un idillio.
Silenzio, condivisione, meditazione e divertimento, stare insieme per uno scopo comune: capire di più come possiamo vivere più responsabilmente a partire dalla vita di tutti i giorni... come guida, la parabola del Padre Misericordioso così semplice eppure così ricca di spunti...
E l'occasione di fare da educatore a questi adolescenti diventa a sua volta opportunità di discernimento e di crescita anche per me, 24 ore fuori dal mondo, cellulare spento, silenzio, tranquillità... mi serviva proprio staccare.

Tornato alle 5 e mezza mi ripiglio un attimino e nel tardo pomeriggio configuro la mail per amici e installo lo scanner al nonno che così è di nuovo "operativo" per le sue creazioni multimediali, MITICO!

"Dulcis in fundo", riunione del Coordinamento Giovani per organizzare un evento che speriamo venga una figata coinvolgendo le altre associazioni e realtà giovanili della città sul tema della pace e dell'integrazione... e vai così!

Ora sono qui, che finalmente bloggo un po', stanco, stravolto, ma tanto contento e pieno di tutto quello che anche solo questi due giorni intensi mi hanno dato.

Grazie di tutto caro il mio Coinquilino del Piano di Sopra.
'notte

giovedì 23 novembre 2006

Chettiscrivo?

... ti scrivo che mi sono rotto di mantenere una rigida regola che vuole la traduzione sul blog in inglese di ogni minchiata che scrivo su remmirath in italiano.
E' per liberarmi dai tecnicismi della traduzione che ho fatto tutto il casino di aprire questo blog in italiano dismettendo lo spazio su windows live.
Per questo comincerà una nuova era... quella delle parole in libertà in puro stile Andrea Turconi così come facevo una volta nel mio loculo su MSN.
Ora con blogger è tutto più semplice, minimalista funzionale e poco pacchiano in quanto a look delle pagine, diciamo che è ora di valorizzare questa bella cornice con un po' di contenuti seri e liberi che non devo limitare in complessità con l'ansia poi di dover riuscire a tradurre in inglese queste mie speculazioni.
Un blog è un blog e basta, per questo via con il pensiero!!!

Oggi esame di Meccanica Aerospaziale, così-così... vedremo, non mi pronuncio, ho appena fatto un'analisi accurata della mia situazione accademica qui sul mio blog di ingegneria aerospaziale... se proprio decidete che ve ne frega qualcosa!

Per il resto mi sono perso la camminata spaziale di oggi pomeriggio sulla Stazione Spaziale Internazionale, oggi era particolarmente interessante perchè non avevo mai visto in diretta una spacewalk con partenza dal modulo russo... e quindi con le tute Orlan russe anche loro!
Come mi fa "meccanico" la visione russa dello spazio... mi piacciono più i cosmonauti che gli astronauti... vedrò di tenerelo presente se in futuro si presenterà l'occasione.

Ora vado a nanna sono stanco morto.. sono anche fuso nel cervello, più del solito a quanto pare:
mi sono dimenticato di andare al gruppo stasera tanto ero cotto... non è stanchezza fisica, anzi, sono fresco come una rosa... è stanchezza mentale: troppe formule e concetti in poco tempo e il mio cervello si dimentica apposta di un'attività cerebralmente attiva quale il gruppo per garantirsi un po' di riposo con del basso fancazzismo calcistico a casa... beh, come biasimarlo, vive con me da 22 anni e non gli sono mai piaciuti i miei ritmi :-D

Bueno, dopo aver inaugurato l'era del casino sul blog e la morte della "traduzione obbligatoria" mi ritiro nel mondo dei sogni, dove sicuramente passerò l'esame di oggi e lavorerò sulla prossima stazione spaziale come umile operaio specializzato in camminate spaziali...

sogna, sogna

alla prossima,
Andy-senza-filtri-concettuali-da-ansia-di-traduzione-obbligata

sabato 18 novembre 2006

Che bella foto...

Questo è il vecchio Shuttle Buran nel 1988 pronto al lancio al Cosmodromo di Baikonur in Kazakstan.
Questa macchina meravigliosa è stata copiata dallo shuttle americano ma ha delle differenze e molti miglioramenti.
Per maggiori informazioni clicca qui!

see ya!

giovedì 16 novembre 2006

Esce Windows Vista...

... eh già, un altro capitolo della saga "Microsoft e gli errori di sbaglio"!
Mi ha colpito molto kuesto articolo dal sito di Repubblica, il giornalista annuncia la prossima uscita di Vista e la commenta... ma il tutto sembra semplicemente uno spot al nuovo sistema operativo: se ne elogiano le caratteristiche, si giustificano le onerose richieste di hardware per farlo girare con argomentazioni assurde... beh... forse faccio prima a copiare pedantemente le parti che mi hanno fatto sorridere e a glossarle! ;-P
Sono novità di tutto rilievo, soprattutto se si guarda indietro, a XP. Intanto l'interfaccia grafica, che con Aero glass si avvicina a quelle più avanzate e certamente piacerà a tanti per le sue trasparenze, per le soluzioni 3D e per i widgets (che qui si chiamano gadgets). Poi l'usabilità. Dalla possibilità di cercare ogni tipo di file velocemente nel proprio computer alla creazione in punta di clic di una rete interna, al controllo dell'uso che del computer fanno i minori. Si dirà: ma alcune di queste caratteristiche sono già presenti in altri sistemi operativi come Mac OSX di Apple e Linux. Verissimo, ma se ad adottarle è l'ambiente di lavoro Windows, usato dal 90% dei computer del pianeta, il loro impatto è di tutto rispetto. Questione di numeri.

Che dire... dopo lo sproloquio iniziale, il giornalista cede ad una punta di vergogna elencando le "nuove" caratteristiche di Vista... infatti non può dire che queste caratteristiche sono date per assodate in MacOSX (che le ha TUTTE e non "alcune") e sono solo alcune delle possibilità con cui potenziare la propria distro linux (ovviamente con il dovuto lavoro che ci sta dietro!), ma non potendo negare l'evidenza almeno li nomina... dando l'idea che Windows metta insieme il meglio e lo fornisca alle grandi masse....
Beh.. guardando le precedenti versioni da un punto di vista molto riduttivo potrebbe sembrare così... il fatto è che non c'è innovazione (come al solito) e ci sono solo le brutte copie di grandi idee che hanno fatto la fortuna di OSX e di Linux!
... secondo i nostri dati, il 66 per cento dei computer in circolazione ha già un hardware in grado di usare Vista: il restante 33 per cento deve fare qualcosina, per esempio adeguare la scheda grafica che per apprezzare in pieno il sistema operativo ha bisogno di almeno 128 megabyte.

Bah.. dato che queste sono le parole spicciate del direttore di Microsoft Italia... diciamo pure che molto probabilmente i 128 MB non sono "consigliati" ma "richiesti" ;-)
Quello della fame di hardware del nuovo sistema operativo è un problema, soprattutto per chi vorrebbe gustarsi Vista ma non ha alcuna intenzione di cambiare il suo computer "vecchio" di qualche anno e perfettamente funzionante.

Consiglio allo smanettone di turno: metta Ubuntu con AIGLX e Beryl... oppure con XGL + Compiz
Di sicuro questo nuovo gioiello di casa Microsoft (sarà venduto in sette versioni con il prezzo di quella base intorno ai 240 euro) necessita di non poche risorse per dare il meglio di sé: la casa madre indica una ram minima (che è un po' l'ossigeno per un computer) da 512 megabyte, quella consigliata è di un gigabyte. Della scheda grafica abbiamo già detto. Quanto al processore, i più moderni sono sicuramente in grado di esprimere tutta la potenza del nuovo sistema operativo.
Detto questo, Windows Vista, provato su una macchina ben carrozzata di hardware, fa la sua bella figura: effetti grafici a profusione, risposta del sistema efficientissima anche nella parte multimediale, tempi di avvio e di spegnimento ridotti all'osso e veloci ricerche all'interno del computer, su ogni tipo di file.

Qui proprio non ci siamo... dare del gioiello ad una creatura deforme quale Windows Vista... va beh... opinioni... quanto ai fatti sette versioni e che cos'è un'astronave?... sul prezzo eravamo già pessimisti la tragedia è che riusciranno comunque a venderlo!
Per quanto riguarda la ram minima a 512... posso dire con orgoglio che la Kubuntu Live funziona decentemente con 512 di ram ed è stupefacente con 1Gb a disposizione... pur essendo una Live...

Poi non riesco a farmi andare giù questo punto di vista distorto, non dovrebbe essere il sistema operativo ad avere la "missione" di fare in modo di esprimere al meglio la potenza dell'hardware?
Pensare il contrario è un madornale errore di concetto che crea un circolo vizioso nel modo di vedere il software e quindi di progettarlo!
Valorizzare l'hardware, invece, si traduce in ottimizzazione e crea piuttosto un circolo virtuoso
che fa sì che andando avanti con la versione il sistema sia più "leggero" di prima come i Mac user testimoniano riguardo al passaggio da Panther a Tiger!

Va beh... mi fermo qui perchè se no mi dilungo troppo... fatemi sapere cosa ne pensate!

Salutandovi ribadisco il concetto del Think Different richiamando una barzelletta carina:
Cosa dice un messicano vestito? Hasta la Vista!
E uno nudo (ossia...ottimizzato!)? Vista la Asta?

Il punto sta tutto qui... e ancora una volta Microsoft ha dimostrato di non averlo capito!

see ya!

mercoledì 15 novembre 2006

Classica figura di palta nello stile dello zio Bill

... ebbene sì popolo intenauta, questa notizia riguarda tutti voi!
Sia i linux user più incalliti che lo usano semplicemente perchè non riuscirebbero a contattare i comuni mortali, sia i pigri che con un para-occhi se lo fanno andar bene, sia quelli che lo lodano semplicemente perchè non hanno provato altro, sia il ragazzino informaticamente analfabeta che ha comprato il computer ieri!
Sì: oggi MSN Messenger fa le bizze... è dalle 2 che la sua utilità (già discutibile) si è ridotta a vedere chi altro sta imprecando... infatti tutto carino come al solito mostra i contatti in linea con tanto di foto e di status... ma perde la connessione col server... le sessioni durano al massimo 10 secondi poi immancabilmente si verifica un black out per un tempo indefinito...

Avevo addirittura pensato che forse avevano messo un cotrollo dei client e il mio Kopete veniva rifiutato brutalmente perchè "diverso"!!!
No, è qualcosa di molto più semplice che spazia dall'attacco hacker (ma perchè scomodarli stiamo parlando di Microsoft), al più probabile collasso perchè qualcosa è crashato e non funziona la procedura standard di manutenzione che hanno a Seattle ovvero riavvia!

Va beh, da una parte è triste constatare che anche la cosa meno peggio che aveva messo insieme la ditta dello zio Bill crasha brutalmente senza pudori reverenziali!

E' disarmante la mancanza di vergogna e soprattutto di scuse... dell'annuncio di "problemi" sulla pagina dello stato del servizio:


La cosa positiva e che mi fa ghignare moltissimo è il pensiero delle facce dei sostenitori di Microsoft e soprattutto la disperazione pura di chi non sa che esistono altri servizi di messenging molto migliori... la mia risposta a entrambe le categorie non può essere che questa:
INFORMATEVI per non essere in balia di un unico standard... vi state accorgendo solo ora che NON SIETE LIBERI?

LOL viva il Think Different: paga sempre!

see ya!

sabato 11 novembre 2006

Una semplice buona notizia!

Oggi ho avuto proprio una buona notizia, aggiornando il mio computer baracca PII 400MHz che ha su Ubuntu 6.06 LTS ho appurato che finalmente i repository italiani hanno ripreso a funzionare dopo una settimana di problemi vari che mi hanno costretto nei giorni scorsi ad usare quelli tedeschi.

Una notizia da nulla ma ridona tranquillità e sicurezza a noi Ubuntu users abituati ad una precisione svizzera e ad un'affidabilità estrema.

Buon weekend!

see ya!

PS: tra le altre cose vi linko il sito del papà di Ubuntu: Mark Shuttleworth

giovedì 9 novembre 2006

... torno a scrivere con la mente libera...

dopo essere riuscito a studiacchiare un po' MecAero oggi, non quanto avrei voluto, ma almeno mi sono rimesso nell'ottica "carta e penna".
A quanto pare, Palamessenger è finito sia che vada sia che non vada, non c'è più molto da fare, ora l'obiettivo è l'esame del 22 e poi scrivere la tesi in fretta.
Tra questi impegni universitari e quelli oratoriani, mi accorgo che anche se giusto solo un pochino, sto diventando più padrone del mio tempo e sto riuscendo ad organizzarmi meglio.
Stasera a nanna presto che domani voglio tentare di rispettare finalmente il mio prototipo di giornata-tipo, a partire dalla sveglia presto :-P (ce la farà il nostro eroe?)

Oggi a pranzo ho fatto una pastasciutta spettacolare: Panna, un minimo di burro, Gorgonzola e Noci, insaporito con un pizzico di noce moscata.... DIVINA!

Oh, oggi sono proprio tranquillo, ieri sera ho passato una bella serata con Erica a guardare lo Svarione degli Anelli, oggi ho fatto le mie cose: mi sto riuscendo a barcamenare in questo periodo... e ben venga, devo approfittarne per darci dentro con l'uni!

Domani sarò a dare ancora 2 dritte e magari anche a biascicare qualche nota col mio vocino, con il gruppetto del fratellino&amici, se si sono preparati le canzoni andrà benissimo e mi divertirò anche un bel po'!

Bueno internauti, vi saluto, per oggi è tutto! Work in progress fino al 22 quando spero di essere fiducioso sull'esame appena dato!
E come il grande Gino Bartali che si incitava da solo, ad alta voce: "Dai Andy che se vuoi ce la fai..."
Buona serata a todos.
see ya!

martedì 7 novembre 2006

Kubuntu 6.10 Edgy Eft... qualche piccolo dispiacere ma ne vale la pena!

Eccoci qui! Finalmente dopo più di una settimana riesco a scrivere di nuovo sul bloggettino.
Sono stato un po' di tempo fuori dal giro internauta per configurare a dovere la nuova release di Kubuntu che ho prontamente installato sul famoso Kubook.

Per questo ora che è tutto a posto al meglio torno a postare e posso farne una piccola recensione con congnizione di causa.


Innanzitutto è migliorata la grafica delle schermate di avvio, sia quella dello splash iniziale del caricamento, sia quella del login manager. Purtroppo o per fortuna (dipende dai gusti) sono sparite le verbose dei moduli in caricamento sotto alla scritta Kubuntu e alla barra blu... c'è sempre modo di visualizzare il caricamente in modalità testo in caso di problemi per vedere cosa combina.


Altre migliorie grafiche di minore entità sono quelle del tema della barra di KDE (che prontamente ho messo in altro con il menu condiviso delle applicazioni) e lo sfondo di default che pur non essendo chissà che, a me piace perchè è pastelloso!


Inutile dire che data la natura della 6.10 di minor release non ci sono cambiamenti evidenti in nessun ambito per cui non starò ad elencare le versioni nuove della maggior parte dei programmi della suite di KDE...

Cosa carina dovuta al kernel nuovo (2.6.17.10-generic) è che ora riconosce da solo molti dei tasti funzione di molti laptop, manna dal cielo, visto che ad esempio io non riuscivo nememno a mapparli.

E' stato aggiunto un bel programma per la gestione delle foto, digiKam, e del collegamento con molte fotocamere digitali... non ho ancora avuto l'occasione di provarlo a dovere ma sembra bello!

Ora cominciamo con i piccoli bachi e problemini.
Date le migliorie sostanziose al motore alla base di Konqueror (KHTML -> WebKit) il mio blog ora si vede correttamente anche con la trasparenza dell'immagine "Too Cool 4 Bill" che prima vedeva bene solo Firefox.
I plugin di konqueror (sono quelli di Netscape7 con cui è compatibile) funzionano benissimo a parte il Java Environment che non sono riuscito a fargli riconoscere pur avendolo installato correttamente (infatti firefox lo vede).

... già con grande dispiacere sono stato costretto ad installare Firefox2! La delusione non è per firefox, anzi, ma per konqueror che a parte Java (sostanzialmente chissenefrega!) purtroppo crasha sulla pagina dell'elenco dei post di Blogger Beta... e su altre pagine particolarmente zeppe di JavaScript.
Sono completamente sicuro che la colpa di questi crash imbarazzanti sia più dei webmaster che degli sviluppatori di WebKit (che passa agevolmente l'acid test 2.0)!
Per onestà devo dire che Gmail e altri siti che ufficialmente "non supportano" konqueror si vedono correttamente semplicemente grazie alla funzione che permette a konqueror di spacciarsi per un qualsiasi altro browser così da evitare i controlli del sito in questione.

A causa dei siti fatti male, mi sono trovato quindi a installare anche Firefox2 che però usa le GTK e quindi non visualizza la barra dei menu in alto come invece tutte le applicazioni che usano le kdelibs.

Il secondo ed ultimo inconveniente è che non funziona più il trucchetto con cui ero riuscito pochi giorni fa a far funzionare il Symbolic Toolbox di Matlab (già, anche il mio vicino di casa che mi presta Matlab... ha aggiornato alla Kubuntu 6.10... guarda caso!).
Infatti dopo aver dato il comando "export" per settare la variabile globale che fa credere a Matlab7 di girare su un kernel 2.4.1... semplicemente la shell non trova più le librerie... non riesce a fare nemmeno "ls" e se si prova ad eseguire qualsiasi programma dice che non trova la libc.so.6

Va beh... a parte questi piccoli inconvenienti tutto funziona a meraviglia.
Su Yakuake la trasparenza funziona su tutte le shell... non solo su quella con cui si avvia (driver ATI migliorati?), e il nuovo power manager è proprio bello!

Un consiglio spassionato... installatela che con calma risolviamo questi pochi bachi... NE VALE LA PENA!

Un altro punto a quelli di Ubuntu e di KDE... hanno tirato fuori proprio una bella release...
... sulla base di queste premesse attendiamo con ansia aprile per vedere cosa ci prospetta la 7.04 WoW !!!

Evviva l'OpenSource! ;-)

seeeeeee YA!