giovedì 16 novembre 2006

Esce Windows Vista...

... eh già, un altro capitolo della saga "Microsoft e gli errori di sbaglio"!
Mi ha colpito molto kuesto articolo dal sito di Repubblica, il giornalista annuncia la prossima uscita di Vista e la commenta... ma il tutto sembra semplicemente uno spot al nuovo sistema operativo: se ne elogiano le caratteristiche, si giustificano le onerose richieste di hardware per farlo girare con argomentazioni assurde... beh... forse faccio prima a copiare pedantemente le parti che mi hanno fatto sorridere e a glossarle! ;-P
Sono novità di tutto rilievo, soprattutto se si guarda indietro, a XP. Intanto l'interfaccia grafica, che con Aero glass si avvicina a quelle più avanzate e certamente piacerà a tanti per le sue trasparenze, per le soluzioni 3D e per i widgets (che qui si chiamano gadgets). Poi l'usabilità. Dalla possibilità di cercare ogni tipo di file velocemente nel proprio computer alla creazione in punta di clic di una rete interna, al controllo dell'uso che del computer fanno i minori. Si dirà: ma alcune di queste caratteristiche sono già presenti in altri sistemi operativi come Mac OSX di Apple e Linux. Verissimo, ma se ad adottarle è l'ambiente di lavoro Windows, usato dal 90% dei computer del pianeta, il loro impatto è di tutto rispetto. Questione di numeri.

Che dire... dopo lo sproloquio iniziale, il giornalista cede ad una punta di vergogna elencando le "nuove" caratteristiche di Vista... infatti non può dire che queste caratteristiche sono date per assodate in MacOSX (che le ha TUTTE e non "alcune") e sono solo alcune delle possibilità con cui potenziare la propria distro linux (ovviamente con il dovuto lavoro che ci sta dietro!), ma non potendo negare l'evidenza almeno li nomina... dando l'idea che Windows metta insieme il meglio e lo fornisca alle grandi masse....
Beh.. guardando le precedenti versioni da un punto di vista molto riduttivo potrebbe sembrare così... il fatto è che non c'è innovazione (come al solito) e ci sono solo le brutte copie di grandi idee che hanno fatto la fortuna di OSX e di Linux!
... secondo i nostri dati, il 66 per cento dei computer in circolazione ha già un hardware in grado di usare Vista: il restante 33 per cento deve fare qualcosina, per esempio adeguare la scheda grafica che per apprezzare in pieno il sistema operativo ha bisogno di almeno 128 megabyte.

Bah.. dato che queste sono le parole spicciate del direttore di Microsoft Italia... diciamo pure che molto probabilmente i 128 MB non sono "consigliati" ma "richiesti" ;-)
Quello della fame di hardware del nuovo sistema operativo è un problema, soprattutto per chi vorrebbe gustarsi Vista ma non ha alcuna intenzione di cambiare il suo computer "vecchio" di qualche anno e perfettamente funzionante.

Consiglio allo smanettone di turno: metta Ubuntu con AIGLX e Beryl... oppure con XGL + Compiz
Di sicuro questo nuovo gioiello di casa Microsoft (sarà venduto in sette versioni con il prezzo di quella base intorno ai 240 euro) necessita di non poche risorse per dare il meglio di sé: la casa madre indica una ram minima (che è un po' l'ossigeno per un computer) da 512 megabyte, quella consigliata è di un gigabyte. Della scheda grafica abbiamo già detto. Quanto al processore, i più moderni sono sicuramente in grado di esprimere tutta la potenza del nuovo sistema operativo.
Detto questo, Windows Vista, provato su una macchina ben carrozzata di hardware, fa la sua bella figura: effetti grafici a profusione, risposta del sistema efficientissima anche nella parte multimediale, tempi di avvio e di spegnimento ridotti all'osso e veloci ricerche all'interno del computer, su ogni tipo di file.

Qui proprio non ci siamo... dare del gioiello ad una creatura deforme quale Windows Vista... va beh... opinioni... quanto ai fatti sette versioni e che cos'è un'astronave?... sul prezzo eravamo già pessimisti la tragedia è che riusciranno comunque a venderlo!
Per quanto riguarda la ram minima a 512... posso dire con orgoglio che la Kubuntu Live funziona decentemente con 512 di ram ed è stupefacente con 1Gb a disposizione... pur essendo una Live...

Poi non riesco a farmi andare giù questo punto di vista distorto, non dovrebbe essere il sistema operativo ad avere la "missione" di fare in modo di esprimere al meglio la potenza dell'hardware?
Pensare il contrario è un madornale errore di concetto che crea un circolo vizioso nel modo di vedere il software e quindi di progettarlo!
Valorizzare l'hardware, invece, si traduce in ottimizzazione e crea piuttosto un circolo virtuoso
che fa sì che andando avanti con la versione il sistema sia più "leggero" di prima come i Mac user testimoniano riguardo al passaggio da Panther a Tiger!

Va beh... mi fermo qui perchè se no mi dilungo troppo... fatemi sapere cosa ne pensate!

Salutandovi ribadisco il concetto del Think Different richiamando una barzelletta carina:
Cosa dice un messicano vestito? Hasta la Vista!
E uno nudo (ossia...ottimizzato!)? Vista la Asta?

Il punto sta tutto qui... e ancora una volta Microsoft ha dimostrato di non averlo capito!

see ya!

1 commento:

  1. buahahahahahahah!!!! ^___^

    Comunque lascia perdere quel genere di articoli... già nel 2005 l'avevano fatto, su una delle prime beta di sVista, alias LungoCorno...

    RispondiElimina