domenica 3 dicembre 2006

Beryl Tutorial parte 1: Ottenere Beryl e Emerald

Finalmente trovo un minimo di tempo per iniziare il tutorial su Beryl....
Premetto che la mia visione su Linux è quella di un sistema da "sporcarsi le mani" per rendere il più immediato e naturale possibile l'uso del computer a seconda di quello che ne facciamo!
Per questo premetto che seguendo questa guida "sporcherete" il sistema inserendo repository non ufficiali e manipolando a mano file di configurazione.
Il tutto rimane ad un livello più che abbordabile perciò non preoccupatevi... cominciamo quindi con le caratteristiche dei due sistemi su cui l'ho installato:

Computer Destktop: Pentium4 3.0 GHz + Nvidia GeForce FX 5700LE 256MB + Ubuntu Edgy
Laptop: il famoso KuBook: AMD AthlonXP 1400MHz + ATI Mobility Radeon 32MB + Kubuntu Edgy

Cominciamo il tutorial!!!
Questa guida è scritta per Ubuntu/Kubuntu 6.10 Edgy Eft, perchè funzioni su Dapper è necessario aggiornare il server XOrg alla versione 7.1.1 che contiene di default AIGLX.

Aprite il terminale... ci servirà!

Ottenere Beryl
Sui vari tutorial su ubuntuforums.org (questo è quello da cui ho attinto di più) sono elencate diverse repository, la più affidabile (meno volte offline) è quella hostata da beerorkid.com

Modificate il file di configurazione di apt (sources.list) aprendolo da root con l'edito nano

~$ sudo nano /etc/apt/sources.list

aggiungete questa riga:

deb http://www.beerorkid.com/compiz edgy main-edgy

(Potete anche aggiungere la repository usando Synaptic, Adept o chi per esso... lascio a voi le varianti :-P)

Questa è una repository che ha bisogno di una chiave di accesso per poter essere usata, spesso gli sviluppatori fanno così per non far scaricare delle release prima del loro effettivo completamento...
questa release funziona ma è comunque una beta.. e questa repository ha ancora l'accesso tramite autenticazione... poco male: abbiamo modo di scaricare la chiave di accesso che uno degli sviluppatori ha messo a disposizione! Sempre da terminale:

andate nella vostra catella home con:

~$ cd

scaricate la chiave GPG e importatela in apt con il seguente comando:

~$ wget http://www.beerorkid.com/compiz/quinn.key.asc -O - | sudo apt-key add -

Ora avete la repository per beryl e la chiave per entrare! Non ci resta che installare i pacchetti che ci servono!
Aggiornate l'elenco dei pacchetti così:

~$ sudo apt-get update

installate i pacchetti:

~$ sudo apt-get install beryl-core beryl-plugins beryl-plugins-data emerald beryl-settings beryl-manager beryl beryl-dev emerald-themes

Per completezza vi scrivo espressamente i pacchetti principali e le loro dipendenze:

beryl
    beryl-core
    beryl-manager
    beryl-plugins-data
    beryl-settings
    emerald
    libcroco3
    libgsf-1-114
    libgsf-1-common
    librsvg2-2
    libwnck-common
    libwnck18
    libxres
beryl-dbus
emerald-themes

Quindi in linea di massima bastava richiedere l'installazione di beryl, beryl-dbus e emerald-themes e tutti gli altri sarebbero stati scaricati di conseguenza!

Bene abbiamo completato l'installazione procederemo nei prossimi post!

bYe

1 commento:

  1. Io sto lavorando ad una porcata mondiale... altro che linux, altro che mac os x, altro che kde... insomma quello di cui sto parlando è l'ibrido del secolo, che in quanto tale eredita tutte le qualità da coloro che lo generano... sto parlando di KOSX!!!

    RispondiElimina