lunedì 19 febbraio 2007

Apophis: la fine del mondo nel 2029?

Torno a scrivere per sfatare un mito che si è creato negli ultimi giorni riguardo al prossimo incontro ravvicinato che la nostra Terra avrà con un asteroide dalle discrete dimensioni.
Apophis, scoperto nel 2004, è stato il primo asteroide a raggiungere il livello 4 della Scala Torino che indica la pericolosità di un oggetto in orbita di collisione con la Terra basandosi sulle probabilità di impatto e sull'energia cinetica dell'oggetto al momento del passaggio ravvicinato.
Apophis è stato quindi l'oggetto che più ha impensierito gli astronomi da quando si fanno ricerche del genere.
I telegiornali hanno cavalcato l'onda della notizia di un incontro preliminare svoltosi alle Nazioni Unite che però rappresenta una pura formalità dato che la notizia è vecchia di almeno 9 mesi: a maggio 2006 le ulteriori osservazioni eseguite con il radio-telescopio di Arcibo hanno abbassato il livello di pericolosità di Apophis da 4 ad 1, e in Agosto ulteriori osservazioni hanno definitivamente ridimensionato la pericolosità dell'oggetto catalogandolo come livello 0 e quindi come un semplice passaggio-radente con probabilità di collisione praticamente nulle.
Come ho fatto a ottenere queste informazioni? Semplice, con Wikipedia che ha una pagina aggiornata sull'argomento.
Se volete essere ancora più sicuri delle probabilità di impatto dalla pagina della NASA a riguardo è scomparso anche il riferimento all'impatto del 2029, mentre sono presenti i calcoli di probabilità di futuri passaggi radenti: 2 * 10 alla -5 nel 2036 e 8.1 * 10 alla -8 nel 2037.
Possiamo quindi stare tranquilli ancora per un po', ciò nonostante sono già in atto da diversi anni studi su possibili tecniche per deviare sgraditi ospiti.
Sposto ora la riflessione su un altro punto, ammesso che tutte le redazioni hanno accesso alle pagine ufficiali della NASA perchè dare una notizia allarmante già smentita dalle osservazioni di 9 mesi fa? Da qui si può aprire il solito discorso politico sull'eticità dell'informazione e sulla sua manipolazione al fine di modificare il senso comune in merito a determinati temi. Che sia una notizia-traino per la ripresa economica, dare poche speranze per il futuro prossimo, per invogliare agli acquisti? Non ci è dato saperlo, in buona fede possiamo semplicemente sperare che sia una semplice cantonata presa da qualche illustre figura all'interno delle agenzie di stampa... ma non lo sapremo mai.
Quello che possiamo fare... è verificare sempre le fonti, per non berci le cavolate che ci dicono!
Informiamoci!

Nessun commento:

Posta un commento