domenica 8 aprile 2007

Deliri ciclistici...

E' un bel po' che non posto sul mio blogghettino... diciamo che sono stato alquanto impegnato.
Il progetto che ho in ballo, e del quale (spero) vi parlerò presto mi sta assorbendo tutto il tempo libero di questi giorni... uff!
Ieri sono addirittura riuscito a farmi un giro in bici, mi sono preso la mia mezz'oretta e sono andato regolare al massimo sul tragitto solito del mio giretto di allenamento.
Durante il giro, il sole delle 5 e mezza / 6 proiettava la mia ombra sull'asfalto a seconda della direzione che stavo seguendo.
Così mi sono trovato ad avere un compagno di fuga durante il tragitto da Pregnana a Vanzago, la mia ombra pedalava di fianco a me e mi sembrava di volare in una fuga a due lasciando dietro il gruppo.
La cosa veramente carina è stata fare il tratto da Cornaredo a Lucernate. In quel punto infatti, la mia ombra mi precedeva, dato che avevo il sole quasi alle spalle.
Mi sono accorto a quel punto che il fatto di essere preceduto da me stesso mi aiutava a tenere sostenuto il ritmo, insomma, mi stavo facendo tirare la fuga da.... me stesso... davvero emozionante!
Va beh, ragazzi, so che adesso starete quasi pensando di internarmi, ma non preoccupatevi, la bici non mi dà alla testa! E' solo che questa cosa mi è sembrata "romantica" o quanto meno emozionante... e così ho deciso di scriverla anche se ha l'aria di un delirio da ciclista che si lascia abbindolare dai miraggi non avendo più sali minerali in corpo.
Inutile dire che non ero in quella situazione data la brevità del giretto... quindi non ho scuse... o sono scemo oppure era veramente una figata!
Decidete voi... ora torno a perdere tempo nelle mie occupazioni che esigono di essere risolte entro martedì... speriamo di farcela!
Ciao a tutti e Buona Pasqua!
bYe,
Andy

3 commenti:

  1. Io voto per: sono scemo...

    RispondiElimina
  2. no no... SEI SCEMO!!!!! e hai anche qualche problema mentale :D:D:D...

    RispondiElimina