sabato 13 ottobre 2007

14 Ottobre, contribuisci alla nascita del Partito Democratico

Ciao a tutti,
come ho già scritto in precedenza, domani si terranno le Primarie del Partito Democratico per l'elezione del segretario del nuovo partito, dell'assemblea costituente e delle assemblee regionali.
Non posso che invitarvi a partecipare nella vostra città a questo evento unico nella storia politica italiana: un partito che non nasce da una divisione ma da una unificazione. Tra due partiti? Sì, ma non solo, c'è anche un forte contributo della cosiddetta "società civile" chiamiamoli per una volta "comuni cittadini" come me e come voi, che hanno a cuore le sorti di questo Paese e hanno deciso di impegnarsi perchè il Partito Democratico oltre che nuovo sia anche diverso e possa riavvicinare la politica alla gente!

Lascio la parola ai candidati che in questo spot carino messo su youtube vi daranno ulteriori ragioni per andare a votare, spiegate sicuramente meglio di quanto non sono riuscito a fare io qui sopra.


I seggi, le liste e tutte le informazioni che vorrete sono rintracciabili su PartitoDemocratico.it
Per quanto riguarda Rho potete trovarle più rapidamente direttamente su PartitoDemocraticoRho.it

2 commenti:

  1. Purtroppo hanno perso tutta la mia stima/fiducia. Non andrò alle primarie. Penso che alle prossime elezioni, a meno di rivoluzioni, voterò scheda bianca, perché mi fanno schifo tutti indistintamente.

    RispondiElimina
  2. Bella Jeby,
    mi spiace che tu sia così disilluso :-(
    Un po' ti capisco, però nonostante ogni perdita di stima, puoi sempre scegliere se non altro "chi ti fa meno schifo" tra i candidati alla segreteria del Partito Democratico.

    Magari non è molto consolante ma domani si vota anche e soprattutto per l'assemblea costituente, e secondo me è più importante la "faccia" che avrà quella assemblea piuttosto di quella del segretario.
    Quelle persone elette daranno il volto al Partito Democratico.
    Dalle regole, più o meno simpatiche, ci sono comunque delle conseguenze positive: metà assemblea sarà al femminile, e vista la composizione delle liste ci sarà anche una buona quota di giovani.

    Ti posso dire "dal di dentro" che molte persone prima estranee allla politica si sono messe in gioco nella speranza che il costituendo Partito Democratico costituisca il primo passo verso il cambiamento. Molti "comuni cittadini", come me e come te, hanno deciso di mettersi in lista, di partecipare, di impegnarsi in prima persona.
    Questo è secondo me il più forte deterrente alla disillusione e alla distanza della politica... rimboccarsi le maniche ed approfittare di occasioni come questa, più uniche che rare di dire la nostra.

    La conclusione potrà sembrare "severa" ma ne sono convinto in buona fede, lo dico in generale, non me ne volere: va bene la distanza della politica, va bene il pessimismo cosmico... ma l'occasione di far sentire la nostra voce domani c'è... quindi chi non va ha votare, il giorno dopo non pretenda il diritto di lamentarsi.

    Sono convinto che i presupposti per un cambiamento ci sono, ci vorrà il suo tempo, ma è già iniziato e domani metteremo una bella pietra miliare che ne darà anche la direzione.
    Non voglio smettere di sperare, aiutimoci perchè sia più facile!

    Buona notte,
    Andy

    RispondiElimina