mercoledì 31 dicembre 2008

... perchè un anno migliore non sia solo utopia ...

Ciao a tutti, mi rifaccio vivo su queste pagine perchè, pur non avendo tempo, non riesco a non rendervi partecipi di quello che da un paio di giorni mi mette veramente al tappeto...

Faccio una cosa semplice: vi ricopio quello che al momento è l'ultimo intervento sul blog di un attivista per i diritti umani, unico italiano al momento presente nella striscia di Gaza. È datato 29 dicembre, e per ora non ci sono aggiornamenti se non un tentativo di intervista difficoltoso dovuto all'inaffidabilità delle comunicazioni in questo momento.

Vi chiederei di non commentare in nessun modo. La cosa più intelligente che potreste fare è spegnere la televisione e diffondere voci come questa, voci libere, disinteressate e per questo genuine nella loro indignazione.

Auguro a tutti un 2009 lontano dai luoghi comuni, per mettersi in attento ascolto per capire e smuovere altri alla presa di coscienza di quello che ci accade intorno piuttosto che snocciolare comodi, saccenti (ma ignoranti, nonchè inutili) giudizi in bianco e nero.

Nell'aria acre odore di zolfo, nel cielo lampi intermezzano fragorosi boati.
Ormai le mie orecchie sono sorde dalle esplosioni e i miei occhi aridi di lacrime dinnanzi ai cadaveri.

Mi trovo dinnanzi all'ospedale di Al Shifa,
il principale di Gaza, ed è appena giunta la terribile minaccia che Israele avrebbe deciso di bombardare la nuova ala in costruzione.
Non sarebbe una novità, ieri è stato bombardato l'ospedale Wea'm.
Insieme ad un deposito di medicinali a Rafah,
l'università islamica (distrutta),
e diverse moschee sparse per tutta la striscia.
Oltre a decine di installazioni CIVILI.

Pare che non trovando più obbiettivi "sensibili",
l'aviazione e la marina militare si diletti nel bersagliare luoghi sacri, scuole e ospedali.

E' un 11 settembre ad ogni ora, ogni minuto, da queste parti,
e il domani è sempre una nuovo giorno di lutto, sempre uguale.
Si avvertono gli elicotteri e gli aerei costantemente in volo,
quando vedi il lampo, sei già spacciato,
è troppo tardi per mettersi in salvo.

Non ci sono bunker antibombe in tutta la Striscia,
nessun posto è al sicuro.

Non riesco a contattare più amici a Rafah,
neanche quelli che abitano a Nord di Gaza city,
spero perchè le linee sono intasate.
Ci spero.
Sono 60 ore che non chiudo occhio,
come me, tutti i gazawi.

Ieri io e altri 3 compagni dell'ISM abbiamo trascorso tutta la nottata all'ospedale di al Awda del campo profughi di Jabalia. Ci siamo andati perchè temevamo la tanto paventata incursione di terra che poi non si è verificata.
Ma i carri armati israeliani stazionano pronti lungo il confine tutto il confine della Striscia,
il loro cingoli affamati di corpi pare si metteranno in funerea marcia questa di notte.

Verso le 23:30 una bomba è precipitata a circa 800 metri dall'ospedale,
l'onda d'urto a mandato in frammenti diversi vetri delle finestre, ferendo i feriti.
Un' ambulanza si è recata sul posto, hanno tirato giù una moschea, fortunatamente vuota a quell'ora.
Sfortunatamente, anche se non di sfortuna ma di volontà criminale e terroristica di compiere stragi di civili,
la bomba israeliana ha distrutto anche l'edificio adiacente alla moschea, distruggendolo.

Abbiamo visto tirare fuori dalle macerie i corpicini di sei sorelline.
5 sono morte, una è gravissima.

Hanno adagiato le bambine sull'asfalto cabonizzato,
e sembravano bamboline rotte, buttate via perchè inservibili.
Non è un errore, è volontario cinico orrore.



Siamo a quota 320 morti,
più di un migliaio i feriti,
secondo un dottore di Shifa il 60% è destinato a morire nelle prossime ore,
nei prossimi giorni di una lunga agonia.

Decine sono i dispersi,
negli ospedali donne disperate cercano i mariti, i figli,
da due giorni, spesso invano.
E' uno spettacolo macabro all'obitorio.
Un infermiere mi ha detto che una donna palestinese dopo ore di ricerca fra i pezzi di cadaveri all'obitorio,
ha riconosciuto suo marito da una mano amputata.
Tutto quello che di suo marito è rimasto,
e la fede ancora al dito dell'amore eterno che si erano ripromessi.

Di una casa abitata da due famiglie,
è rimasto ben poco dei corpi umani.
Ai parenti hanno mostrato un mezzo busto,
e tre gambe.

Proprio in questo momento una delle nostre barche del Free Gaza Movement sta lasciando il porto di Larnaca in Cipro. Ho parlato coi miei amici a bordo. Eroici, hanno ammassato medicinali un pò in ogni dove sull'imbarcazione.
Dovrebbe approdare al porto di Gaza domani verso le 0800 am.
Sempre che il porto esista ancora dopo quest'altra notte di costanti bombardamenti.
Starò in contatto con loro tutto questo tempo.

Qualcuno fermi questo incubo.
Rimanere in silenzio significa supportare il genocidio in corso.
Urlate la vostra indignazione, in ogni capitale del mondo "civile",
in ogni città, in ogni piazza,
sovrastate le nostre urla di dolore e terrore.

C'è una parte di umanità che sta morendo in pietoso ascolto.

Vik in Gaza

Vittorio Arrigoni

lunedì 10 novembre 2008

Che tanto il mondo passerà di qui, prima o poi...

Ed eccoci ancora a bloggare grazie all'iPhone. È davverouna bella cosa poter sfruttare in questo modo i tempi morti come questo.
Ormai le mie bloggate sembrano intimamente legate ai pullman, eh già, sembra incredibile ma anche da queste partì sono in ritardo :-o
Non l'avreete mai dettò eh? E invece la media del ritardo classico è attorno ai 10 minuti mentre il Massimo che mi è toccato finora sono stati 20 minuti che non è proprio cosí trascurabile a pensarci!

Fortunatnamente ho già mangiato al bar dell'ESCAPE (il centro sportivo/ricreativo annesso all'ESTEC), pensare che mi sono praticamente ustionato a mangiare di corsa le lasagne che ho ordinato... e dopo un sacrosanto double-espresso (ultima fonte di caffeina reperibile) ho fatto pure di corsa mettendoci la metà del tempo, o 10 minuti di strada che separano questa fermata dall'entrata dell'ESTEC.

Che dire, stsrra stiamo per battere il record, dato che tra pochi secondi mentre scrivo saranno le 8 e il pullman doveva passare alle 7 meno un quarto.

Oggi bella giornata, ho fatto l'esperimento di venire a piedi da Katwijk, nonostante la pipggrrellina che mi ha accolto a metà strada non di ho messo piú di mezz'ora!
In tarda mattinata ho assistito alla "Ad personam lecture" i uno scienziato danese che è stato responsabile di alcuni strumenti importanti su Hubble con i quali ha fatto in questi anni diverse scoperte. È stato molto onteressante, ha fatto preticamente una presentazione comprensiva sulla conquiste della cosmologia attuate principalmente nell'ultimo secolo e oggi sempre piú indagate ed espanse grazie ai nuovi osservatori spaziali. Bello!

Il pomeriggio mi sono rimesso subìto al lavorò sul documento che devo finite entrò stasera (o stanotte, per questo la caffeina).

Niente da fare, per stasera va cosí, del 60 neanche l'ombra e allora ne ho preso in altro (ironia della sorte: eta quello per Leiden) e mi sono fatto scaricare all'unica fermata in Katwijk... Abbastanza lontana dal mare da costringermi a 5 minuti buoni di cammino per raggiungere "quella stanza che da un po' chiamo casa".

Auguratemi buona passeggiata... che c'è davvero un bel vento e non vorrei mi scappasse l'iPhone!
(Poi direi che vi ho già rotto abbastanza con questa telecronaca!)

Bon, allora alla prossima, sperando che non abbia a che fare ancora coi pullman!

PS: proprio mentre finisco di scrivere, mi imbatto in due simpatici adolescenti "autoctoni" intenti ciascuno ad un lato della strada di scorrimento dov'è vanno sui 70 all'ora, a simulare di avere qualcosa come una corda tesa a mezz'altezza... Quando arriva una macchina fanno finta di alzare e tendere come una rete costringendo il malcapitato a frenare piú o meno bruscamente nel dubbio!
Funzionerà per via della luce gialla di lampioni che confonde le idee m'a è davvero divertente e da provare e rifare :-D ... ri-bYe

mercoledì 5 novembre 2008

La Storia volta pagina con Barack Obama

Devo ammettere ragazzi, che ero piuttosto teso per queste elezioni, ieri ho rapidamente cercato i risultati in serata, ma non c'era ancora nulla. Stamattina ho fatto ben tardi perchè ero un po' stanco e perchè dovevo un po' sistemare la camera.
Ora sono di nuovo in pullman a bloggare con questa spettacolare app dell'iPhone...

Che è successo? È successo che stamattina ho dato un'occhio ai risultati... E la sorpresa è stata Obama.
Sono rimasto senza parole dalla grandezza di questo evento che per la mia modesta opinione fa voltare pagina alla storia.
Non solo perché finalmente (come titola il NY Times) "cade la barriera razziale" ovvero l'America ha il suo primo presidente nero, ma soprattutto perchè finalmente dopo anni, nello Studio ovale siederà una bella persona... Già, Barack Obama è una brava e bella persona.

L'America ha avuto il coraggio (o la disperazione diranno alcuni) di scegliere una brava e bella persona, un abile ed onesto politico che non conta frottole ed in piú un giovane, per la guida del paese.

Ora tutto il mondo deve essere contento e speranzoso, per quanto sarà lo stesso complicato e ci vorrà tanto tempo e duro lavoro, ora abbiamo "tutti" un presidente americano che la vede cosí:
"...because I'm my brother's keeper, I'm my sister's keeper..." "...chi si deve prendere cura del mio fratello sono io per primo, chi si deve prendere cura della mia sorella sono io per primo..." e solo cosí il cambiamento sarà possibile.

Questo è secondo il piú grande elemento di speranza ed una positiva iniezione di vitalità, positività e fratellanza nella diffidente società americana e occidentale in generale.

Da qui dobbiamo partire in America, in Europa e nel mondo, per creare un sistema globale pluralistico, multiculturale, giusto e al tempo stesso efficiente dove regni il rispetto nei confronti dell'altro piuttosto che il cieco antagonismo, la condivisione e il "farsi carico" (il card. Martini direbbe "Farsi Prossimo") piuttosto che la chiusura, l'egoismo e l'indifferenza.

Oggi il mondo volta pagina, si è svecchiato, è dinamico e ha tutte le carte in tavola per fare meglio che finora.

Forza Barack, sei davvero il presidente di tutti, lavora sodo per un mondo piú umano e piú giusto.

Le speranze di milioni di persone sono nelle tue mani, da ottimo slogan elettorale falle diventare realtà!

Buon lavoro Presidente!

martedì 4 novembre 2008

Mattina...

Oggi la giornata si prospetta tosta, ma ho sbagliato a puntare la sveglia e ho perso il passaggio presto. Poco male sono in pullman sulla mitica Linea 90 che si fa la spola ogni ora tra (nientepopódimeno che) le stazioni di Harlem e dell'Aia. ( la cittá non quella delle bistecche... :-| )
Comunque sono in Olanda su un bus... E fuori dal finestrino chi ti vedo? Una vecchia amica di sempre! "Che dici la saluto?", "Secondo te si ricorda di me?", "Ma si dai proviamo:" "Uella Nebbia!" "Già, sono io il tuo ammiratore milanese, hai visto che ci si becca dove meno te lo aspetti?"
Ed infatti sembra proprio una mattina milanese di inverno inoltrato questa qui.
E la nebbia ha sempre il suo fascino anche in Olanda e poi tra questi campi ne viene su davvero tanta e arriva fino al mare e a questo punto la domanda sorge spontanea: quanto si spingerà dentro al mare stesso? Continuerà per qualche centinaio di metri o piuttosto si fermerà quasi subito?

sabato 1 novembre 2008

Blogwriter Lite per iPhone & Aggiornamenti

Che dire ragazzi, ho appena trovato sull'AppStore questa bella applicazione e non resisto alla voglia di provarla.
Se funziona è proprio una bella cosa!

Per il resto sono qui nel mio lettino dopo la seconda settimana di internship all'ESTEC di Noordwijk.
Come molti di voi sanno, sono qui per sviluppare insieme ai compagni rimasti a Milano, il sistema di Controllo di Assetto, ADCS (Attitude Determination and Control System) per ESMO, (European Student Moon Orbiter). Questo satellite lunare se tutto andrà come previsto nel 2012 partirà alla volta del nostro satellite naturale per fare un po' di belle foto e alcuni esperimenti interessanti, ma la cosa forse più interessante è proprio il fatto ché il tutto sia progettato nel dettaglio da teams di soli studenti, che da molte università europee e canadesi si stanno dando da fare insieme con i professori che li supportano e i fortunati che sono e verranno da queste parti, insieme anche agli esperti dell'ESA che a cui possiamo chiedere due dritte.

Le prime due settimane sono andate bene, ora abbiamo due scadenze ravvicinate ma è meglio affrontarle una per volta ;-)

L'Olanda è davvero carina, essere all'ESTEC a lavorare anche solo come stagista non mi sembra vero, sí ora sto già entrando nell'ottica ma se rifletto un attimo a freddo mi dico "Caspiterina!" :-)

A parte le persone e la vista (seppur da lontano) delle montagne... l'Italia non mi manca, forse perchè sono qui da poco, ma anche perchè con l'aereo è relativamente vicina.

Ora vado a nanna sul serio che se no butto via parte del sonno del weekend e non va bene!

Questa App comunque è una figata!
Ah promemoria, devo postare le foto che ho fatto finora tra cui quelle del mare di lunedí!

Caspita questa settimana è davvero volata!

Buonanotte a tutti e buon weekend!

bYe,
Andy

venerdì 31 ottobre 2008

Ligaaaaaaa!?!?

Nuuuoooooooooooooooo, spero vivamente che sia una citazione voluta...
ma or ora mi sono beccato Last.FM "Baba O'Riley" degli Who e ha un fondo di synth e altre idee che sono IDENTICHE a "In pieno Rock 'n Roll" del Liga nell'Album "Fuori Come Va" :-O


Discover The Who!


Scusate la vaccata, ma non sapevo dove scrivermi 'sto appunto :-P

bYez,
Andy

lunedì 20 ottobre 2008

Rieccoci... ma dall'Olanda

Ciao a tutti, torno a postare rapidamente perchè sto crollando dal sonno...
Sono in Olanda per uno stage all'ESTEC. Ho iniziato oggi ed è stata davvero una bella esperienza.
Posto la foto scattata col fido iPhone appena varcato il cancello, immortalando l'alba olandese,


Domani altro giro, e ultime cose burocratiche da sistemare, ma spero di risolvere in fretta, che poi si deve lavorare al progetto!

Buona notte internauti, ci aggiorniamo su questi byte!
bYe,
Andy

sabato 26 luglio 2008

Nuovi link Musica!

Ciao a tutti,
come avrete visto, ho tolto la widget di Last.FM per mettere direttamente sul profilo questo artwork fatto da me a cui sovrapporre i link alla mia pagina di artista e al mio profilo utente su Last.FM
Questo perchè finalmente ho smanettato con Deezer.com e mi sono creato una playlist decente da far girare su queste pagine.
Spero che vi piaccia e che possiate girovagare tra i miei post sentendo qualche bella canzone.
bYe,
Andy

giovedì 24 luglio 2008

"Faelar" diventa "Andy Wandrian" su Last.FM

Ciao a tutti,
solo un avviso rapido... ho cambiato il mio artist account su Last.FM da "Faelar" a "Andy Wandrian".
Ho spostato sul nuovo account l'unica canzone postata finora, ma spero di pubblicarne altre prima o poi (anche se quelle che ho pronte dovrò prima registrarle...)

La mia nuova pagina di artista la trovate qui:
http://last.fm/music/Andy+Wandrian
se ascoltate e taggate vengo indicizzato prima col nuovo nome ;-)

Ho cambiato per l'occasione anche il nome utente, da "faelarandy" ad "andywandrian", se vi iscrivete e volete aggiungermi come amico aggiungete il nuovo utente!

THX!

bYe,
Andy

domenica 13 luglio 2008

Freefem++ disponibile su Archlinux AUR

Ciao a tutti,
nei giorni scorsi ho adottato il mio primo pacchetto su AUR Archlinux User Repository .
Si tratta di Freefem++ che mi serve funzionante sulla mia distribuzione per via di un esame del Poli.
Così d'ora in poi, con il nickname di "dedalus" proverò a mantenere questo pacchetto e nelle prossime settimane spero di riuscire a pubblicare anche un PKGBUILD per XFoil.

Nel frattempo, se siete interessati potete andare sulla pagina del pacchetto, e scaricare l'archivio necessario all'installazione. Semplicemente estraendolo e dando in pasto il PKGBUILD al programma makepkg. Scaricherete il codice, patcherete il necessario, compilerete e creerete un pacchetto di freefem++ senza nemmeno accorgervi!

Già... tutto grazie al mio duro lavoro :-P... ma è questo il bello no? Ognuno fa la sua parte e tutti hanno a portata di un click e di una compilazione una miriade di pacchetti superaggiornati! ;-)

Che dire evviva il FreeSoftware ed evviva ArchLinux!

Buon divertimento con Archlinux e il meraviglioso AUR! ;-)
bYe,
Andy

sabato 21 giugno 2008

Le meraviglie di Jules Verne! (ESA's ATV Automated Transfer Vehicle)

Posto velocemente questo fantastico video preso dal sito dell'ESA, che mostra l'ingresso degli astronauti della ISS nel nuovo arrivato ATV in Aprile.
C'è Garrett Reisman che si diverte come un bambino! :-D



L'articolo sulle possibilità (anche non previste) di questo fantastico veicolo spaziale tutto made in Europe è davvero molto interessante! Vale la pena dargli un'occhiata, anche solo per vedere come sono stati spesi (bene) i famosi 10€ all'anno per cotribuente europeo :-)

Buona giornata a tutti,
bYe,
Andy

venerdì 30 maggio 2008

MATLAB Warning: Initializing Handle Graphics failed in matlabrc.

Ciao a tutti!
Sono finalmente di nuovo a postare su queste pagine anche se il mio tempo libero è praticamente inesistente... ma quando c'è qualcosa di veramente particolaristico e introvabile da dire... non mi posso tirare indietro!
Si tratta di una ennesima questione di MATLABsuLinux da risolvere.

Ieri dopo un riassetto lungo un mese dei miei dischi fissi e dei dati sul mio Desktop, con tanto di reinstallazione di ArchLinux come OS... e al tempo stesso dopo il fallimento del mio caro vecchio portatile il mitico KuBook, con annessa migrazione su un altro "vecchio" portatile a disposizione, e installazione da zero di Arch anche lì...
Ho installato MATLAB R2007a su ArchLinux sotto un kernel 2.6.25, con JRE 1.6.0_05-b13 e Xorg 1.4.0.90

Dopo una tranquilla installazione e un setup senza problemi con lo script install_matlab che bisogna far girare dopo l'installazione (copia dei file) con l'installer grafico, ho aperto il programma per vedermi questo messaggio come output del processo di inizializzazione, in quanto compariva appena prima del prompt:

Warning: Initializing Handle Graphics failed in matlabrc.
This indicates a potentially serious problem in your MATLAB setup, which should be resolved as soon as possible. Error detected was:
MATLAB:badsubscript
Attempted to access monitors(1,:); index out of bounds because size(monitors)=[0,4].

In matlabrc at 108

Ho cominciato allora con il cercare su Internet informazioni riguardo al problema, ma ho trovato solo riferimenti ad un messaggio di errore molto simile, dovuto però alla mala configurazione del locale o al non aggiornamento di pathdef.

Ho provato allora a capire "chi chiamava chi" durante l'inizializzazione e andanto in matlabrc.m alla linea 108 ho trovato la chiamata ad un altro script di inizializzazione/configurazione: hgrc.m
(Tutti questi file di configurazione si trovano nella vostra directory $MATLAB/toolbox/local/ dove con $MATLAB s'intende il vostro percorso di installazione di MATLAB).

In hgrc.m ho trovato la chiamata a "get" per l'assegnasione della matrice monitors responsabile dell'errore.

Nel sito che raccoglie la documentazione tecnica di MathWorks si possono trovare tutte le "Handle Graphics Object Properties" in questa pagina
Se facilmente selezionate la categoria root, dalla lista di sinistra troverete proprio la proprietà "MonitorPosition" la cui chiamata porta all'errore di inizializzazione.

In realtà la chiamata di "get" in hgrc.m assegna a monitors il risultato del parametro MonitorPosition riconosciuto dal sistema MATLAB.

Probabilmente a causa di una incompatibilità tra Java e X (non sono riuscito ad installare FemLab a causa di un conflitto tra le ultime versioni di Java e di X) la funzione get ritorna una irregolare matrice di zeri dalla chiamata a MonitorDefinition

La mia soluzione è stata abbastanza brutale. Ho letto che dati avrebbe dovuto restituire la chiamata get(0,'MonitorPosition'), e li ho assegnati manualmente alla variabile monitor modificando lo script hgrc.m

Come potete trovare nella pagina di documentazione precedentemente linkata:


MonitorPosition
[x y width height;x y width height] Width and height of primary and secondary monitors, in pixels. This property contains the width and height of each monitor connnected to your computer. The x and y values for the primary monitor are 0, 0 and the width and height of the monitor are specified in pixels. The secondary monitor position is specified as
x = primary monitor width + 1
y = primary monitor height + 1
Querying the value of the figure MonitorPosition on a multiheaded system returns the position for each monitor on a separate line.
v = get(0,'MonitorPosition')
v =
x y width height % Primary monitor
x y width height % Secondary monitor
Note that MATLAB sets the value of the ScreenSize property to the combined size of the monitors


La matrice monitors per uno schermo 1024x768 come il mio dovrebbe essere:
monitors = [0,0,1024,768;1025,769,1024,768];

e per un 1280x1024 come il mio Desktop dovrebbe essere:
monitors = [0,0,1280,1024;1281,1025,1280,1024];


Quindi ho commentato la linea della chiamata incriminata in hgrc.m:
monitors = get(0, 'MonitorPosition');

inserendo un carattere '%' all'inizio delle linea stessa... e ho assegnato manualmente la matrice corretta per il mio monitor alla variabile monitors:
monitors = [0,0,1024,768;1025,769,1024,768];

Dopo questo "workaround" MATLAB parte senza problemi e mostra ogni figura correttamente.

Questo è tutto! Spero che questa soluzioen sia utile a qualcuno...

Keep On Hacking!
bYe,
Andy

lunedì 5 maggio 2008

Finalmente Bici!

Domenica l'altra 27 aprile, mi hanno portato a San Fermo della Battaglia, praticamente sopra Como verso Chiasso, è stato davvero bello, soprattutto perchè mi sono potuto rendere conto del reale "range" delle mie pedalate, ed è di tutto rispetto. Nei giorni scorsi ho smanettato con GoogleMaps e ho tirato fuori il percorso... eccolo qui ;-)


View Larger Map


Per finire il devasto di questi giorni, il 1° maggio, dopo la messa del 55° di anniversario dei miei bellissimi nonni ;-) (Auguri!) ho beccato don Federico di San Vittore ed è partito per caso il discorso bici, mi ha detto che sarebbe andato il pomeriggio stesso a Castiglione Olona a fare il Piccolo Stelvio! Argh!
Mi sono aggregato ovviamente... e ho retto anche decentemente se non fosse che avevo già l'ottantina di km di domenica e i crampi si sono fatti sentire e sono anche venuti.
Però che forza gestire le gambe ad ogni pedalata, sull'orlo dei crampi e riuscire a tenerli a bada pur andando sui 30 all'ora!
Certo essere allenati e non una mezza calzetta sarebbe anche meglio ;-) ma con un minimo di costanza nel distruggersi un po' non dovrei avere problemi a farmi la gamba ;-)

Eccovi la mappa anche di questa seconda cavalcata seria sul destriero di alluminio e carbonio:


View Larger Map


Bene dai, lascio le amenità ciclistico internautiche per tornare allo studio, quest'anno posso organizzarmi decentemente... quindi sarebbe un'idea farlo veramente :-D

Buona giornata a tutti!

bYe,
Andy

Aggiornamenti

Bien! Ciao a tutti!
Dopo le bloggate politiche, che purtroppo non sono servite a tantissimo (anche se per fortuna il flop democratico non è stata una tragedia totale)... mi sono preso un pausa (come avete visto) dalla vita digitale, diciamo che non ne potevo più di scrivere, bloggare, sistemare il sito e robe varie... anche perchè ci ho dato dentro anche con il sito degli Ammazzacaffè, che potete trovare sul "dominio serio" ammazzacaffe.com

Il 25 aprile in serata, siamo andati a Tradate a sentire Padre Alex Zanottelli e Don Luigi Ciotti.
Due grandi, non c'è che dire, ci hanno proprio svegliato fuori e fatto venire ancora più voglia di sbatterci per le cose in cui crediamo. Ci hanno raccontato dei grandi problemi del nostro tempo, dei movimenti di Mafia e poteri forti e senza scrupoli, della distorta idolatria del profitto che arriva a non considerare più nemmeno la vita umana in favore del soldo.
Contro tutto questo e per un mondo migliore dobbiamo e possiamo darci da fare con le scelte quotidiane. Ogni giorno possiamo mettere una briciola a favore di quello in cui crediamo, semplicemente con il nostro atteggiamento, con una parola invece di stare complicemente zitti una volta in più, con le nostre piccole scelte e il nostro stile di vita e di relazione con gli altri.
È stato davvero un bell'incontro ricco di spunti, di allarmi sui problemi veri del nostro mondo, ma anche di grande vitalità, di grande speranza nella capacità dell'uomo di tirarsi fuori dai casini che volente o nolente ha combinato, ed è stata ovviamente anche una bella testimonianza di fede, intesa in modo attivo, come fede in un Dio che soffre lui stesso per queste situazioni di povertà, ingiustizia e disuguaglianza ma che da una mano ai piccoli di questo mondo attraverso tante persone che sanno farsi loro stesse piccole, per poter essere autentiche portatrici consolazione, aiuto, supporto, ma anche "disgusto" per dove siamo arrivati, denuncia e quindi finalmente giustizia e pace.

Con Giovani idee sta procedendo la raccolta firme per la petizione sulla ciclabilità, per far ricordare al sindaco e alla giunta che a Rho i ciclisti esistono eccome :-)
Siamo arrivati a poco meno di 1000 firme, ma non sarà difficile arrivarci entro la consegna del malloppo.
Ed è stato proprio ad un banchetto firme che ho incotrato il mio vicino che va in bici da corsa... e ne ho approfittato per aggregarmi al raid domenicale.
Ma la bici la lascio ai prossimi rapidi post per non mettere troppa carne al fuoco qui :-)

venerdì 11 aprile 2008

100.000 volti, 100.000 cuori per il cambiamento








Ri-ciao a tutti.... ... sto già male e tutto questo finirà (in bene o in peggio) solo lunedì notte! :-(

Ma che dire me la sono cercata... non mi era bastata la tensione positiva e l'ansia annessa, che mi aveva dato quello scorcio di Porta a Porta dell'altro ieri, come da post precedente.

Non mi era bastato, e ieri sera sono andato a farmi male a Milano, ma si doveva andare! ;-)

La pioggia che non ci ha fermato...
la piazza che si riempiva piano piano accompagnata dal gruppetto blues che intratteneva prima dell'evento...

E poi finalmente, ancora una volta, le "parole nuove" quelle che fanno sognare, quelle che fanno stare male quando arrivi a sfiorarle e ti vengono portate via dallo scorrere degli eventi.

Già perchè quando senti cose completamente diverse e innovative rispetto all'altra parte e rispetto al passato, e ti rendi conto che tutto è sul filo di lana, ti viene addosso un'ansia tremenda.

Perchè in realtà sono pochi i voti che poi plasmano il destino del paese, e allora il mio intervento assume una volta di più le sembianze di un appello.

Un appello a rendere possibile il cambiamento, perchè finalmente abbiamo la possibilità di scegliere qualcosa di nuovo.

Non vi tedio oltre, ma davvero, oltre tutte le disillusioni, oltre il facile incasellamento negli schieramenti, oltre la retorica dell'antipolitica andate a votare il nuovo che c'è!

Chiudo con la mia risposta ad una mail che ho ricevuto e che proponeva per le prossime elezioni di andare a votare e di protestare rifiutando la scheda facendolo mettere a verbale.

Ciao a tutti,
volevo segnalare che oltre a VoiSieteQui.it sul sito di Repubblica ne hanno fatto uno ancora più carino

Per il resto vi dico solo che sono più che d'accordo con la definizione di "porcata" dell'attuale legge, la casta e tutto quanto... ma purtroppo il 15 aprile un risultato dalle elezioni uscirà sia che andiamo a farci registrare come "incazzati", sia che ce ne stiamo a casa...
L'unico modo di indirizzare anche solo in minima parte l'esito di elezioni che comunque vadano disegneranno il prossimo governo e quindi le nostre vite nei prossimi anni... è partecipare.

Partecipare non è solo un diritto, è un dovere di cittadini.
Questo purtroppo non è il momento di fare questioni di principio, ma quello della scelta tra il far affondare l'Italia con un ennesimo e "vecchio" governo Psiconanico oppure dare una possibilità al PD che è il principale responsabile del nuovo assetto del sistema partitico con la decisione di andare da solo.

Ieri sono stato a sentire Veltroni in piazza Duomo e mi ha convinto una volta di più perchè il PD è l'unico partito che ha in sè la capacità di fare sintesi per riformare il paese lontano da ogni ideologia e interesse personale, ma guardando in faccia la realtà e cercando di risolvere i problemi razionalmente per quello che sono.

Il PD è l'unico partito ad avere attuato una scelta di non candidare condannati nelle liste (dovrebbe essere normale ma sappiamo che in Italia non è così), è l'unico partito che ha portato gente nuova nelle liste, donne, giovani, lavoratori e imprenditori che hanno qualcosa da dire e da fare per il paese.

È il partito, tra i due che hanno i numeri per vincere, che parla di indipendenza energetica dal petrolio mediante fonti alternatve, che esprime lo sconcerto dello stesso Beppe chiedendosi come mai in Germania hanno il solare e l'eolico e noi zero!

E cosa più importante di tutte, il PD con Veltroni è l'unica forza politica che con il suo candidato ha detto in faccia a quelle persone che i voti della mafia non li vuole. Ha letto i cognomi delle famiglie mafiose nelle piazze del sud e ha detto loro che dei loro voti il PD non vuole saperne perchè le mafie si devono debellare!
(e così facendo state sicuri che di voti ne ha persi... ma MENO MALE!)

Quindi:

  • per questa presa di posizione contro la mafia
  • per il fatto che tramite le primarie e altre consultazioni democratiche attuate nel percorso di nascita di questo partito, persone nuove con qualcosa da dire senza essere di questa o di quella gerarchia partitica, hanno trovato posto nel nuovo soggetto
  • per le proposte sull'abbattimento del numero dei parlamentari e degli stipendi
  • per il riconoscimento che non tutta, ma gran parte della politica si è comportata fin qui come una casta e questo non va bene
  • per la visione della politica che ha il candidato Walter Veltroni "ritrovare la Politica vera, quella che nasce dalla passione per i problemi dell'altro"
  • per una visione della società in antitesi con quella dello psiconano che l'altra volta ha chiesto a Prodi "lei crede che il figlio di un operaio e quello di un imprenditore siano uguali?"
  • per la levatura morale ed intellettuale delle personalità della società civile candidate
  • perchè da tutto il mondo ci guardano e ci dicono: "Come fate a non scegliere il cambiamento che avete sotto al naso?" (Economist , NY Times)
  • perchè Veltroni avrà l'età attuale di Berlusconi nel 2026!!!
Io Domenica vado a votare ed esprimo la mia voglia di dire basta con il passato mettendo un bel segno sul simbolo del PD. ;-)

Stavolta è ancora più importante del solito.
Non contribuite per questioni di principio a spegnere l'unico timido barlume di speranza che per miracolo si è finalmente accesso nella scena politica italiana!

Pensateci, informatevi e prendete parte alla decisione concreta del nostro futuro.

Buona giornata,
bYe,
Andy

giovedì 10 aprile 2008

Proposte concrete e nuove, per un'Italia Nuova

Ho appena finito di vedere Veltroni a "Porta a Porta" e sono ancora più contento che domani sia in Piazza Duomo per potergli dare ancora una volta tutta la mia attenzione e tutto il mio sostegno.

L'articolo su sito del PD s'intitola proprio così:

Voltiamo pagina

E raccoglie i punti salienti della serata, che a mio modesto parere di parte ha mostrato un leader forte e propositivo pronto a dare finalmente al paese al contempo la dinamicità e la stabilità di cui ha bisogno.
Il nostro Walter ci crede davvero, e la cosa che più salta all'occhio è proprio la differenza rispetto agli altri, nella passione, nell'impegno, nello stile che ci mette...
È straordinario sentireun politico che parla di "recuperare la politica vera, quella mossa dalla passione per gli altri", un candidato che si mette davvero nei panni dei cittadini, non per sentito dire ma perchè ha girato tutte le 110 provincie italiane e si è fermato a casa degli italiani a sentire quali sono le cose che li preoccupano e che non riescono a sostenere.
Per questo non voglio pensare nemmeno ad un paragone con "il principale esponente dello schieramento a noi avverso" come lo chiama Uolter... perchè non è nemmeno concepibile:
a partire dalla voglia di sbattersi per il Paese tra Walter e Silvio un paragone è impensabile.

Che dirvi di più oltre a riportare gli elementi che mi hanno più entusiasmato (sì caspita! entusiasmato) nello spezzone che ho visto (sto recuperando i dati di un disco fisso dalle 22...)
Vi invito a dare una lettura all'articolo intero sul sito del PD, o anche solo sui giornali di domani, e a farvi coinvolgere in prima persona in questa spinta al cambiamento che è possibile.

Cominciamo allora! (in corsivo i brani della sintesi)


Veltroni consegna a Vespa 12 ddl del programma
Walter Veltroni ha consegnato a Bruno Vespa i 12 disegni di legge che traducono il programma del PD e che saranno presentati e approvati al primo consiglio dei ministri. Nella prima parte della trasmissione, Veltroni aveva affermato che Berlusconi non ha mai rispettato il famoso contratto con gli italiani siglato proprio durante la trasmissione 'Porta a porta'. "Per un fatto di serietà - ha detto Veltroni al conduttore - voglio darle una cosa e cioé tutti i disegni di legge che presenteremo al nostro primo consiglio dei ministri".

Il beneamato assessore di Zelig direbbe Fatti! non Pugnette! ed è così, altro che promesse, altro che svendita del "prodotto elettorale". Qui ci sono già pronti i provvedimenti per mettere in atto i grandi cambiamenti che si "s'hanno da fare" per il bene del paese... perchè l'Italia non diventi la prossima Argentina!


Voglio voto italiani 2008. Non ultimi giapponesi

"Io voglio il voto di quegli italiani che vogliono girare pagina. Se l'Italia continuerà con questa instabilità andremo a rotoli. Non restiamo con i figuranti vestiti con le armature a Pontida, non restiamo con esponenti della destra che vogliono scomunicare il presidente della Repubblica, non restiamo con quelli che parlano di stalinismo e brogli. Ma di che stiamo parlando? Siamo nel 2008, la guerra è finita, ditelo ai giapponesi".

(...giapponesi... sull'isola tropicale aggiungo io!)
Mi piacerebbe proprio pensare che il Veltrons abbia visualizzato le scene esilaranti di quel film di Bud Spencer piuttosto che quelle di altri film più impegnati.
Già ma qui, purtroppo non c'è nulla da ridere perchè siamo fermi e rischiamo di perdere l'ennesimo treno... quello decisivo: quello del cambiamento!


Vorrei al governo Artoni e Argentin
"In nessun paese europeo si annunciano i ministri prima del voto, di quelli del centrodestra sappiamo già molto, saranno quelli del '94 in un clima di remake e dei deja' vu'. Veltroni sembra sottrarsi alla domanda di Bruno Vespa a Porta a Porta mai poi aggiunge: "Due nomi però li voglio fare, quelli di due donne, sono Anna Maria Artoni, l'ex presidente dei giovani industriali della Confindustria e Ileana Argentin, una donna disabile che è stata delegata all'handicap nella giunta al Comune di Roma. Ci sarà poi sicuramente un ministro del Nord-Est, ma chi sarà lo dirò dopo le elezioni', ha detto ancora il segretario del PD.

Questo parla di persone che si vede che stima in prima persona, parla di gente nuova che non bazzica certo nei palazzi da decenni... altro che "sono sempre gli stessi" e questa ragazzi è solo una minima prova del rinnovamento!

Lascio perdere economia e questioni politico-partitiche perchè trovate tutto sull'articolo originale e domani sui giornali... mi interessa però riportare ancora qualcosa... alcune cose che si commentano da sole!

Il mio governo non avrà problemi spartizione politica
Mentre, se vince, il Pdl dovrà affrontare il problema della spartizione delle poltrone, questo non succederà in caso di vittoria del PD. Walter Veltroni garantisce che il suo "sarà un governo molto in relazione con la società, un governo che non avrà problemi di spartizione politica. Non avremo il problema di dover dare un ministro alla Lega, uno ad An...". Il leader del PD conferma poi che tutta la compagine governativa non supererà quota 60 componenti.

Insopportabile politico che si dice stanco
"Non c'è nulla di più insopportabile di sentire un politico che dice che è stanco: primo, chi gliel'ha fatto fare? Chi si stanca davvero sono quei cittadini che tutte la mattine si alzano per andare a lavorare e hanno meno gratificazioni di un politico".

Non esistono persone ragionevoli che pensano si possano fare test mentali ai magistrati
"C'è una sola persona ragionevole che pensa che si possano fare dei test mentali ai magistrati?". Se lo chiede Walter Veltroni, a proposito della proposta di Silvio Berlusconi di fare test mentali ai magistrati. Bruno Vespa precisa che potrebbe trattarsi di test psicoattidunali. "Allora facciamoli anche ai giornalisti tv - risponde Veltroni - e anche ai politici che comandano i carabinieri, facciamoli a tutti così ne vedremo delle belle".

Berlusconi non può governare Paese
"Una persona così non può governare il Paese. Dal '94 ogni volta che perde le elezioni parla di brogli. Questa messa in discussione del Paese deve finire. Gli unici casi di brogli sono avvenuti in Sicilia e riguardano il suo schieramento. Io preferisco parlare della vita del Paese, perché abbiamo passato un anno e mezzo a ricontare le schede e poi non è successo nulla. Basta con questa roba del passato, basta con il mio avversario, se andasse al governo farebbe altri disastri".

Tv senza valori, solo un eroe resiste qui
"Oggi basta trovarsi sotto i riflettori di una certa casa e non solo diventi famoso ma puoi anche vincere mezzo milione di euro mentre chi ha studiato e ha un master prende duemila euro al mese". Così Walter Veltroni, facendo riferimento al 'Grande fratello', stigmatizza i modelli trasmessi da alcuni programmi televisivi. Conclude il leader del PD: "Solo un eroe innamorato dell'Italia può restare qui".

La mafia può condizionare il voto
"Mafia, camorra e 'ndrangheta possono condizionare le elezioni e non vorrei che una serie di frasi che vengono mandate fossero un segnale". Lo dice il candidato premier del PD Walter Veltroni. "Condizionare il voto, per la criminalità organizzata significa scegliere i candidati di cui ci si fida e determinare i voti, magari per ottenere appalti favorevoli. E' una cosa che è già successa nella storia della Repubblica".

E sulla mafia chiudo, contento che oltre a questa constatazione Walter abbia ribadito rimanendo l'unico sulla scena elettorale che i voti della mafia il PD non li vuole... anzi che la mafia, LE mafiE, devono essere distrutte perchè sono piaghe per il Paese.

E anche su questo non si è limitato alle parole, ha proposto di fare gli appalti sopra i 200.000€ in prefettura in modo che nel "covo delle forze dell'ordine" sia molto più difficile combinarli.
Ha proposto (è uno dei disegni di legge presentati e pronti) provvedimenti per garantire la certezza della pena che deve essere contemporaneamente accompagnata dall'adattamento della struttura penitenziaria a condizioni umane (anche per risolvere il sovraffollamento e scongiurare un ulteriore indulto).
Ha ribatito che il 41-bis deve essere applicato alla lettera perchè non sono tollerabili "smagliature" nella rete che impedisce ai boss detenuti qualsiasi possibilità di trasmettere informazioni al clan comandando di fatto la baracca da dietro le sbarre.

Io credo che un'occasione così non venga 2 volte a questo Paese.
E anche se sicuramente tornerà alla prossime elezioni la possibilità di cambiare le cose (perchè il PD non muore il 15 aprile)... avremo perso troppo tempo.
Sarà già abbastanza difficile così rimettere in moto un'Italia ferma, sempre più povera economicamente e moralmente (inteso sia come umore che come integrità e onestà di ciascuno).

Invito quindi tutti voi che leggete questo intervento, forse prolisso, forse pedante, a pensarci bene a dove mettere il segno questa volta.
È proprio vero che stavolta che i giochi sono sparigliati, e proprio grazie al PD, non si tratta più di scegliere un'ideologia, un partito, un'appartenenza di "tifoseria", ma se imboccare la strada del cambiamento o perdere ancora tempo nella stagnazione, nello stallo politico, nell'immobilità del "tanto sarà sempre così".

Innanzitutto Fate valere il vostro diritto di cittadini andando a votare! È troppo importante per lavarsene le mani!
E in secondo luogo adempite al dovere di informarvi per esprimere consapevolmente la scelta che andrete a fare!

Scoprireste per certo che oggettivamente c'è un partito che sta parlando un linguaggio nuovo, che libero dalle inevitabili mediazioni con altri "alleati", porta soluzioni concrete ai problemi concreti di questa nostra Italia!

La potenza della democrazia sta proprio nella libertà di scegliere: non dimenticate mai che anche dalla vostra scelta dipende il futuro del nostro paese.

Se potete, Domenica e Lunedì scegliete il Partito Democratico!
Grazie al vostro voto, questa può essere la volta buona...
Stavolta Si Può Fare!

Fatevi questo regalo come Italiani!
bYe,
Andy-che-ci-crede! ;-)

martedì 8 aprile 2008

Un libro incredibbile!

Ciao a tutti,
solo un breve post per l'arrivo di un libro fantastico (il primo che abbia mai comprato su Amazon.com)!
L'ho ordinato il 14 Marzo e sarebbe dovuto arrivare a partire dal 16 Aprile, ma eccolo qua!

Basic Physics of The Solar System di Blanco e McCuskey


Questo fantastico libro di Meccanica Orbitale è datato 1961 e ci sono solo poche copie in giro.
Grazie ad Amazon.com sono riuscito a procurarmene una...

Ora è davvero il caso di cominciare a studiare in vista degli esami che si avvicinano! ;-)

bYe,
Andy

lunedì 7 aprile 2008

Si Può Fare e lo stiamo facendo!

Eh già, un post su questa entusiasmante campagna elettorale non poteva mancare.
Nonostante negli ultimi mesi la mia media di interventi sia davvero inguardabile non potevo non perdere qualche istante per comunicare a voi miei pochi lettori più o meno casuali, le sensazioni di questi mesetti.

Già, il Partito Democratico!
Dopo l'entusiasmo delle primarie e lo sconforto della caduta del governo. Dopo la nascita del partito del predellino e il disgregamento del centro-destra (subito appiccicato con lo scotch sotto il nuovo simbolo in vista delle elezioni).
Dopo la consapevolezza che come PD da soli si poteva e si doveva andare per il bene dell'Italia.
Dopo aver visto negli scorsi mesi un solo percorso politico con le gambe salde verso un'obiettivo preciso: la rinascita del nostro paese.

Ho ricominciato a crederci.
Perchè ho visto nelle persone che hanno ancora il coraggio di credere che il cambiamento sia possibile, una forza che non mi sarei mai aspettato di trovare nella "politica".

Ho fatto appena in tempo a conoscere il vecchio mondo partitico con l'esperienza delle amministrative dello scorso anno con la presentazione della lista civica Giovani idee che proprio un anno fa mi vedeva impegnato con milioni di scartoffie da compilare e sbattimenti assurdi da fare. In quel mondo che per fortuna aveva sulla scena locale ancora un barlume di freschezza in fondo, in fondo... ho visto nascere la novità. Ho visto gente lontana che si riappassionava nei mesi prima e dopo le primarie.
Ho visto messaggi nuovi che danno speranza alla gente comune e che avvicinano la politica alle persone. E ora sto vedendo un leader politico che senza arroganza si tira su le maniche e si spara in poco più di un mese un giro in tutte le 110 province italiane per spiegarsi faccia a faccia con le persone.

E sulla scia dell'entusiasmo di un Obama che in America sta facendo tornare a sognare un'intera generazione mi ritrovo a crederci anche qui, e in un certo senso spero che sia l'ultima volta, nel senso che vorrei davvero non dover smettere di crederci vedendo finalmente realizzarsi il sogno di un'Italia nuova al passo con i tempi, libera e guarita delle sue piaghe mafiose di egoismo, inciviltà e disonestà, dalla sua inutile mole di leggi ridondanti pane di una burocrazia che paralizza il paese.

Voglio che si realizzi finalmente un movimento coinvolgente
che riporti in alto il nome dell'Italia e che ci renda fieri di essere Italiani. Voglio una rivoluzione del senso civico, della moralità politica, del "pudore" nel parlare di argomenti che toccano milioni di persone come il precariato, la sicurezza sul lavoro, la sorte dei giovani e la fatica di tante persone a tirare avanti.

Voglio una politica che sappia educare il paese dando il buon esempio, riducendo gli sprechi e riconquistando una nobiltà nel suo agire e una trasparenza che sono da troppo tempo solo un'ideale irraggiungibile.

Voglio serietà e polso da un governo dinamico che sappia prendere decisioni con tempi compatibili con quelli del mondo.

Voglio una classe dirigente che sappia prendersi le sue reponsabilità e che non racconti frottole per recuperare qualche voto e mantenere così il potere.

Voglio una politica di rigore e di sacrificio che ci porti al passo con gli altri paesi dando un colpo di grazia al debito pubblico che ci opprime e che soffoca la nostra economia mangiandosi vagonate del nostro PIL del nostro lavoro!

Questo sogno mi fa credere nel Partito Democratico e mi sta dando la forza e la voglia di sbattermi in questa campagna elettorale.

Perchè davvero se lo vogliamo, se non facciamo gli scazzati e i qualunquisti, veramente stavolta non si tratta di scegliere il meno peggio... si tratta di scegliere tra il cambiamento e un film già visto e che finisce male...


STAVOLTA SI PUÒ FARE E SERVE L'ENTUSIASMO E L'AIUTO DI TUTTI!

domenica 23 marzo 2008

Rieccoci finalmente

Ciao a tutti, incredibile questa mia latitanza di più di un mese...
Beh diciamo che è più che spiegata... mi sono finalmente laureato triennale in Ingegneria Aerospaziale con un onesto 92/110; la settimana dopo ho frullato per il poli per l'immatricolazione e infine sono partiti i corsi del secondo semestre della specialistica con la fantastica Meccanica Orbitale: l'esame per il quale mi sono iscritto!

Per completare l'opera ci sono sempre gli Ammazzacaffè che hanno suonato proprio bene sia il 15 Febbraio al Job Cafè, sia il 9 marzo al Tempo Supplementare alla festa a sorpresa per Whites e Teo.

Infine per rosicare anche gli ultimi attimi pseudo-liberi di queste settimane ci siamomessi anche con Giovani Idee ad aiutare FIAB e Legambiente per raccogliere firme a favore della ciclabilità nel Rhodense, visto il completo disinteresse da parte dell'amministrazione di centro-destra, nei confronti di queste tematiche.

Sempre per chiudere in politica, negli scorsi 2 giorni, con tanto di bella maretona notturna, ho ultimato la nuova grafica del sito del PD Rhodense... come al solito se viva di dare un'occhiata al risultato delle mie fatiche non vi resta che cliccare qui: http://www.PartitoDemocraticoRho.it

Oh, ed eccoci a stasera, Pasqua (non conto i post che ho scritto da Natale che se no mi viene da piangere...) notizia del giorno: Archlinux si rinnova, non ho controllato sul sito nè ho intenzione di farlo prima di appisolarmi tra pochi secondi... ma a quanto pare con l'ultimo update sono stati aggiornati gli script di init e la klibc, è passato ufficialmente il testimone dal papà "Judd Vinet" ad "Aaron-qualcosa" a capo delle "fatiche distributive".
Cosa moolto interessante oltre ad essersi aggiornato l'XOrg hanno visto la luce i driver ATI versione 6.8 liberando i poveri utenti legacy come me dalla maledizione dei 6.7-192 che se installati impallavano tutto!
Altre note sulla faccenda... nuovo grub e nuovo "tandem" (driver e utils) madwifi (non ci resta che testare e riadattare se necessario gli script per fare da access point).
Ma ulteriori esperimenti li lascio a domani che già ieri sera ho fatto ore assurde per cause informatiche.

Chissà che nei prossimi mesi non riesca a postare su qualcuno degli argomenti della mia fantomatica lista dei post DA FARE che ormai si allunga a dismisura senza essere onorata!

Staremo a vedere, certo è che questa specialistica per quanto interessante e stimolante è bella tosta... qunidi obiettivo primario: SOPRAVVIVERE ALL'URTO ;-) anche se con questi anni di Poli sono allenato!

Bon, allora Buona Pasqua a tutti che difficilmente scriverò anche domani... che è già oggi!
Ciauz a todos!

bYe,
Andy

giovedì 14 febbraio 2008

Ammazzacaffè LIVE! @ JobCafè Lainate

Gli Ammazzacaffè
(Arianna, Lele, Teo, Whites e il sottoscritto)
suonano a
Lainate
domani sera venerdì 15 febbraio
al
JobCafè
(vicino all'Esselunga)
dalle 22.30!


Se vi va una serata all'insegna di un "soul-jazz-pop-rock-acustico" (come dice il Lele) gli Ammazzacaffè fanno proprio per voi!

Fate girare la voce...
A domani!
bYe,
Andy

domenica 3 febbraio 2008

Fango

Ma sì, non mi faccio problemi... alla fine possono vedermi dei perfetti sconosciuti su YouTube perchè voi lettori no?

Eccovi un delirio bello e buono dopo ore di studio...
Grazie Lorenzo per la canzone fantastica che non so come mi ha acceso il trip, provocando 5 minuti di pazzia che mi hanno fatto postare su YouTube...

a voi: senza censure di comodo... me stesso e la mia chitarra allo sbaraglio, in pasto alla rete senza vergogna... ;-)

sabato 2 febbraio 2008

Poesia... dai meandri del 2002

Eh già, non so perchè proprio oggi. Non so perchè mi sia venuto in mente di sbattere via questi 5 minuti di studio in questo modo... mah... forse è stato il solo pensiero di questo foglietto di carta riciclata da un quaderno A5 a quadretti... incollato ad una pagina del mitico, primo quadernino.
Ma è così: sto finalmente postando queste quattro righe scritte a matita, per renderle chissà... un po' meno effimere fissandole su qualche bit tra i server di Blogger, o anche solo per un attimo sulla retina e poi nella mente, e nell'anima di chi le leggerà, passando di qui più o meno per caso come fate voi internauti!

Eccovela dunque. Non è granchè, ma ai tempi mi sembrava uscita bene... ;-)
Fine settembre 2002, un povero pirla sdraiato sul letto a suonare e ad addormentarsi così...

Steso sul mio letto di ricordi,
sopra due coperte di sogni.
Una chitarra tra le mani,
suona, non so che cosa.

Sono qui. Una corda vibra.
Vivo veramente questo istante:
il momento in cui il suono
parte via e si spande,
su nell'aria, quella stessa
che
RESPIRO!
Andy - Settembre/Ottobre 2002

lunedì 14 gennaio 2008

E il 2008 porta innanzitutto gli esami!


Bella gente! Questa è una strana foto che ho scattato Giovedì scorso appena dopo il tramonto alla stazione di Rho. C'era il cielo di un rosso-arancio proprio bello, solo che l'umidità e forse anche qualche nuvola della cappa cittadina rendevano tutto più scuro e surreale!
Sembrava di essere su Marte! ;-)

seeya,
bYe,
Andy